La semplificazione è tutta fuffa: dal 1^ ottobre 2017 scatta l’obbligo di comunicazione degli infortuni con prognosi superiore a un giorno

A partire da giovedì 12 ottobre i datori di lavoro avranno l’obbligo di comunicare all’Inail  gli infortuni  dei lavoratori con prognosi superiore a un giorno oltre a quello dell’infortunio. In precedenza erano da comunicare ai fini assicurativi gli eventi con prognosi sopra i tre giorni. La finalità di questo nuovo adempimento è solo statistica. Dal punto di vista della copertura economica, l’INAIL interverrà sempre a partire dal 4 successivo al giorno dell’infortunio.

In caso di mancata comunicazione entro i tempi richiesti, la sanzione amministrativa prevista:

  1. per gli infortuni “brevi” la sanzione amministrativa varia da 548 a 1.972,80 euro;
  2. per gli infortuni con prognosi superiore a 3 giorni, la sanzione amministrativa va da 1.096 a 4.932 euro.